spalato
Europa,  Viaggi

Guida a Spalato: Cosa Vedere e Cosa Fare

Spalato (Split in croato) è la seconda città della Croazia e una tappa obbligatoria di un viaggio nella Dalmazia centro-meridionale.

Le spiagge sono vicine e facilmente raggiungibili, ma Spalato è una città più che di una località balneare.

Arrivare e muoversi a Spalato

Potete volare direttamente a Split atterrando all’aeroporto Resnik. Dista una ventina di chilometri dalla città ma le navette che lo collegano al centro urbano sono abbastanza frequenti. Se ne prendete una ricordate che è meglio comprare il biglietto direttamente dall’autista visto che costa leggermente meno rispetto alla biglietteria.

Un modo alternativo all’aereo per arrivare a Spalato è il traghetto che la collega all’Italia in maniera efficiente. In estate i traghetti sono davvero molto frequenti.

Una volta giunti a Split, spostarsi è molto facile, infatti in bus si possono raggiungere tutte le principali destinazioni del paese come, ad esempio, i laghi di Plitvice. I trasporti per i Laghi non sono frequentissimi, ma è comunque fattibile.

Palazzo di Diocleziano

spalato diocleziano

Affacciato sul porto, è un magnifico esempio di architettura romana. A dispetto del nome, non aspettatevi di visitare una reggia costituita da un unico edificio. Il palazzo di Diocleziano è più simile a una piccola cittadella costituita da due strade che si incrociano, formando quattro zone separate.

Sebbene abbia subito numerose modifiche nel corso del tempo, ha conservato il fascino antico ed è uno dei monumenti romani meglio conservati. Guardandolo si può immaginare la sua magnificenza nei tempi che furono.

La sua funzione originaria era un misto di residenza imperiale e fortezza militare. Oggi all’interno del palazzo si possono contare più di 200 edifici, molti dei quali abitati o adibiti a negozi, bar o ristoranti.

Costruito con la splendida pietra bianca di Brac ed altri marmi pregiati, che creano un suggestivo contrasto con il blu del mare sullo sfondo, il palazzo di Diocleziano è un labirinto in cui è un piacere perdersi per ore, esplorando ogni angolo e scorcio.

L’ingresso ai sotterranei costa 25 kune mentre per vedere la cattedrale di San Doimo e il tempio di Giove ne servono 15.

Il peristilio e i sotterranei

diocleziano

Il cuore del palazzo di Diocleziano, il peristilio, cioè la piazza centrale che fronteggia l’entrata della residenza imperiale, è purtroppo invasa dalle bancarelle e dalle persone che si siedono a bere.

Grazie alla sua bellezza e alla buona acustica il peristilio viene anche usato come palcoscenico per rappresentazioni teatrali di opere antiche o concerti di musica classica e lirica.

Dal peristilio, attraverso una scalinata, si può scendere nei sotterranei. Nonostante siano a loro volta pieni di bancarelle che vendono di tutto (dai quadri ai braccialetti, ai libri usati, e nei quali spesso vengono allestite delle mostre), mantengono un loro fascino antico.

Il tempio di Giove

palazzo diocleziano

Non perdetevi il tempio di Giove, definito addirittura uno dei più bei monumenti d’Europa dall’archeologo Robert Adam.

In origine aveva un portico sorretto da colonne, di cui oggi ne rimane soltanto una.

All’esterno potete ammirare una sfinge di granito che fu portata dall’Egitto in epoca antica.

La Cattedrale di San Domnio

L’edificio religioso più interessante del palazzo di Diocleziano è la Cattedrale di San Domnio. All’interno di questa si fondono il patrimonio dell’antichità pagana, quello del medioevo cristiano e quello appartenente all’epoca moderna.

La cattedrale sorge su quello che un tempo fu il mausoleo dell’imperatore Diocleziano. Divenne cattedrale nella metà del VII secolo, all’epoca delle persecuzioni contro i cristiani, e ancora oggi è un importante luogo liturgico.

Trova i voli più economici

Cosa vedere a Split oltre al Palazzo

Panorama di Spalato dai giardini Marjan

Non fatevi scoraggiare dalla scalinata e salite fino alla terrazza dei giardini Marjan dalla quale potrete godere di un’ottima vista sulla città vecchia.

Sulla terrazza, un locale protetto dal sole è il rifugio ideale per ripararsi dal caldo e rinfrescarsi sorseggiando una bevanda ghiacciata. Potrete rilassarvi ammirando il panorama dal mare fino alle montagne della catena montuosa del Dinara.

La torre della cattedrale

La torre della Cattedrale si trova esattamente nel centro della città vecchia e da lassù in cima si ha un’ottima vista a 360° sugli edifici circostanti.

Attenzione a non ritrovarsi vicino alla campane quando cominciano a suonare o rimarrete assordati.

La piccola spiaggia di Firule

Si tratta di una intima e riparata spiaggetta di sabbia in cui le famiglie spalatine trascorrono il loro pomeriggio. Più nascosta e più piccola della vicina spiaggia di Bacvice in cui si ferma la maggior parte dei turisti, Firule è davvero il posto ideale dove fermarsi per fare il bagno e prendere qualche ora di sole.

Verso sera potrete rilassarvi sorseggiando un aperitivo e ammirando il tramonto dal bar sopraelevato della spiaggia.

Arte e storia

Tra i musei vi consiglio di visitare il museo etnografico nella città vecchia, il museo archeologico e il museo della città di Spalato.

Estremamente interessanti sono le rovine della città romana antica, Salona, che era 3 volte più grande di Pompei. Salona si trova alcuni chilometri fuori dal centro della città di Spalato e ci si può arrivare facilmente con l’autobus. Il biglietto d’ingresso costa 20 kune.

Il mercato

Visitate il mercato principale all’esterno del Palazzo di Diocleziano su lato occidentale. Ci troverete cibi di tutti i tipi, tra cui frutta e verdura fresca, fiori, formaggio regionale, olio d’oliva e rakija.

Il mercato è aperto dalle 6.30 di mattina fino alla sera, però se volete comprare della verdura e dei fiori dovreste arrivare in mattinata.

Escursioni da Spalato

split

Appena fuori Spalato potete visitare la fortezza di Klis. Risalente al settimo secolo, è una delle fortezze più belle in Croazia e la sua altezza vi permetterà di fare delle foto meravigliose del panorama della città. La fortezza è aperta dalle 9 alle 19.

Visitate la città di Trogir di cui ho parlato in questo post. Ci vuole circa mezz’ora per arrivare a Trogir da Split con l’autobus. Per ritornare da potete anche prendere il battello Split-Trogir.

Se preferite la spiaggia alla città, andate all’isola di Brac (o Brazza) o all’isola di Hvar (Lesina). Potete fare una gita di un giorno affittando una moto d’acqua o una barchina ed esplorarle. Parlerò di queste isole nel prossimo post!

Altrimenti potete prendere un’autobus locale e visitare la città di Bol dove potrete passare un paio di ore su una della spiagge più famose in Croazia: Zlatni rat.

Un’altra bella escursione è quella al parco nazionale Krka, uno dei parchi nazionali più belli in Croazia. Portatevi il costume e fate il bagno sotto le cascate!

Dove mangiare

A Spalato trovare un posto dove mangiare è facile, vista la quantità di ristoranti e locali turistici che si trovano all’interno della città vecchia. Tendenzialmente sono costosi (per la media croata) ma offrono comunque cibo di ottima qualità.

Anche qualora vi venisse consigliato, evitate il ristorante Buffet Fifa! La fila di attesa per un tavolo è lunga e le recensioni hanno confermato che questo posto, famoso per i piatti super-abbondanti, offre spesso cibo di qualità mediocre.

I ristoranti migliori a Split sono:

  • Black Cat, si trova vicino al mercato e ha un menu internazionale con insalate e cocktail ottimi. Offre anche colazioni all’inglese.
  • Maslina, situato in Via Marmontova. Ottima la pizza, buona anche la carne e gli gnocchi fatti in casa.

Per chi non ama mangiare al ristorante non mancano bar e locali che servono pasti veloci. Se siete tra questi e preferite del cibo “più ala mano” andate al Ba-ce. Si trova vicino a Bacvice e potrete gustare gli originali cevapcici della Bosnia.

Dormire a Spalato

E’ davvero molto facile. A Spalato molte persone affittano appartamenti direttamente in loco e, alla stazione dei bus, ad esempio, si viene aggrediti da persone che affittano stanze o appartamenti.

Personalmente vi consiglio di scegliere qualcuno che parli inglese (a meno che non parliate croato), in maniera da riuscire a comunicare.



Booking.com

Festival ed eventi

Durante l’estate ci sono numerose manifestazioni come, ad esempio, le notti di Diocleziano dove la gente si veste in toga come gli antichi Romani e mangia e beve nei sotterranei del Palazzo.

Gli altri eventi da menzionare sono l’Ultra Music Festival, il teatro aperto al Peristilio e il famoso Split music festival alle Prokurative.

Vita notturna

Bar

Nella piazza del popolo (Narodni Trg) troverete il bar Gaga. Non è molto grande ed è popolare durante l’estate quindi se volete trovare un posto da sedere cercate di arrivare subito dopo cena.

Nella parte settentrionale del palazzo di Diocleziano, in una grande piazza, si trova Red Room. Se cercate un luogo comodo per godervi la birra o cocktail questo è il posto che fa per voi.

Il Luxor, nel centro della città, al peristilio, potrete fermarvi a bere e ascoltare alcuni dei migliori giovani musicisti di Spalato.

Nella zona della riva troverete l’area più in voga; ci sono 3 bar principali: Puls, Fluid e Ghetto. Arrivando in questa zona, il primo che vedrete sarà il Puls, particolare per avere tavoli e sedie sulle scale fuori del bar. Se riuscirete a spostarvi su per le scale davanti al Puls, vi troverete a Fluid, piccolo e con solo una manciata di tavoli. Qualche metro dopo il Fluid si trova il bar Ghetto, situato in una corte dove spesso suonano live alcuni band.

Discoteche

Se vi va di divertirvi ancora dopo la mezzanotte, le serate proseguono nelle discoteche.

Il Vanilla Club si trova dietro lo stadio di Poljud che dista 20 minuti a piedi o 5 minuti di taxi dal centro della città. Vanilla è un luogo molto famoso e affollato nelle notti estive. Ha una grande terrazza e suonano musica live più volte a settimana, spesso di band locali.

L’Hemingway è la sede spalatina dell’omonima catena di club che vanta locali anche a Zagabria, Abbazia e Fiume. E’ il club più particolare di Spalato con la parte esterna che si trova sul mare, VIP lounges e il bar più lungo di Split. D’estate suonano artisti internazionali (sia band che DJ) più volte a settimana.

In entrambe questi locali per entrare è necessario essere vestiti un minimo bene (non vi faranno entrare vestiti da spiaggia).

Se andrete alla spiaggia di Bacvice vedrete alla sinistra un complesso che di notte diventa discoteca. E’ il Club Bacvice ed è uno dei luoghi più famosi tra i giovani. Ha una capacità ridotta e non si paga l’entrata quindi è affollatissimo!

Se siete amanti del rock più che della disco, dovete andare all’ O’hara. Si trova nel secondo golfo dopo Bacvice, raggiungibile in una decina di minuti di cammino o con un taxi dalla riva(al costo indicativo di 40 kune). Durante l’estate c’è quasi sempre musica dal vivo. L’entrata costa 10 kune quando non c’è musica live, altrimenti sono da 20 a 40 a seconda di chi suona.

Lascia un commento