città del messico - palazzo nazionale
America Centrale,  Viaggi

Il Cuore di Città del Messico: Plaza de la Constitucion o Zocalo

Plaza de la Constitucion (chiamata anche Zocalo) è una delle piazze più grandi del mondo. La quarta, per essere precisi, e si sviluppa su più di 40’000 metri quadrati di superficie. Di sicuro una tappa obbligatoria per chi visiti la capitale Messicana.

Quando sono arrivato a Città del Messico, non sapevo bene dove andare (se vi interessa cosa ho fatto potete trovare tutto in questo post: “Città del Messico: Una Passeggiata In Città Durante Uno Scalo Lungo“). Non mi ero preparato per visitare la città e quindi siamo banalmente andati in centro. Lo Zocalo, a Città del Messico, è il centro ed è una delle più interessanti e importanti piazze di tutto il Messico.

La storia di Plaza de la Constitucion

Plaza de la Constitucion è considerata il simbolo dell’identità messicana e la sua posizione centrale all’interno della città non è un caso. Furono i conquistadores spagnoli, infatti, a volerla proprio sopra i resti di Tenochtitlan, capitale dell’antico impero azteco.

Il nome attuale è stato dato nel 1813 quando, con il Messico ancora sotto il dominio spagnolo, proprio in questo luogo avvenne il giuramento alla Costituzione Spagnola.

Quella che oggi è Plaza de la Constitucion, un tempo era il centro del potere della potente civiltà azteca e infatti qui sorgevano il Templo Mayor e il palazzo di Moctezuma. Quando, nel 1521, i conquistadores presero la città, rasero al suolo quasi tutto. Nel corso dei 400 anni successivi la piazza subì numerosi e profondi cambiamenti fino a che negli anni Cinquanta, con l’installazione dell’imponente bandiera messicana, lo Zocalo assunse il suo aspetto attuale.

Attorno allo Zocalo

Sul lato sud della piazza potete vedere il comune di Città del Messico. Sul lato ovest si trovano alcuni palazzi amministrativi e alberghi.


Booking.com

Le attrazioni importanti però sono: le rovine del Templo Mayor, la Cattedrale Metropolitana e il Palacio Nacional.

Il Palacio Nacional

Questo palazzo rappresenta la sede amministrativa del potere Messicano ed è uno dei luoghi più visitati di Città del Messico.

Venne costruito nel 1563 dopo 40 anni dalla conquista del Messico da Parte di Cortes. Il Palacio Nacional sorge proprio dove c’era la casa del condottiero spagnolo e, prima di lui, Luis de Velasco, vice-re del Messico.

Il nome gli venne attribuito nel 1821 dopo la Guerra d’Indipendenza del Messico. Divenne se del potere legislativo, giudiziario ed esecutivo per il neo-nato stato messicano. Oggi conserva solo il potere esecutivo.

L’aspetto barocco odierno è frutto di numerose ristrutturazioni a seguito di altrettanto numerosi incendi.

La Cattedrale Metropolitana

città del messico - cattedrale metropolitana
Città del Messico – Cattedrale Metropolitana

E’ senza dubbio uno dei monumenti più importanti non solo della città ma di tutto il Messico. Si tratta di uno degli edifici di culto cattolico più antichi dell’America Latina.

La Cattedrale Metropolitana di Città del Messico è stata costruita nell’arco dei secoli che vanno dal sedicesimo al diciannovesimo.

Di fatto in questo edificio possiamo trovare la rappresentazione di tutta la storia artistica del Paese, dal rinascimento fino al barocco con elementi neoclassici.

La statua del Cristo del Veleno

All’interno della Cattedrale Metropolitana è possibile ammirare una delle statue più famose della città: il Cristo del Veleno. Questa statua rappresenta Cristo con le ginocchia piegate ed è protagonista di una leggenda locale.

Si narra che un sacerdote molto devoto alla statua, dopo le preghiere ne baciasse sempre i piedi. Un criminale, pentito di essersi confessato al sacerdote, decise di bagnare i piedi della statua con del veleno. Quando il sacerdote si avvicinò per ripetere l’atto di venerazione il Cristo ritrasse i piedi e assorbì il veleno.

L’evento miracoloso servirebbe a spiegare l’anomala piegatura delle ginocchia e lo strano colore nero della statua.

Il Templo Mayor

città del messico - rovine de el templo mayor
Città Del Messico – Rovine de El Templo Mayor

Il Templo Mayor, detto anche “Grande Piramide”, era l’edificio più importante dell’impero azteco. La sua costruzione, iniziata nel 1337, venne ultimata nel 1487. Purtroppo però i conquistadores oltre a demolire gli edifici ne riutilizzarono le pietre per costruirne altre. Per questo motivo oggi non restano che gli strati più antichi dell’edificio.

Come arrivare

Io ho preso un taxi dall’aeroporto che non è molto costoso ed è abbastanza veloce.

Se volete davvero risparmiare, potete prendere la metro blu (la numero 2) e scendere alla fermata Zocalo. Vi troverete la piazza davanti!

Prima però dovete arrivare ad Oaxaca, qui potete dare un’occhiata ai voli su Skyscanner (che secondo me è quasi sempre il più economico).

Lascia un commento