città del messico - palacio de bellas artes
America Centrale,  Viaggi

Città del Messico: Una Passeggiata In Città Durante Uno Scalo Lungo

Sono quasi le 5 del mattino e vengo svegliato dal rumore dei carrelli dell’aereo, stiamo atterrando a Città del Messico.

Città del Messico Ovvero La Mia Prima Volta in Messico

Guardo fuori dal finestrino e.. wow! Città del Messico di notte dall’alto è una distesa senza fine di luci! Uno spettacolo incredibile che sembra veramente estendersi per sempre.

città del messico - vista dall'aereo

Atterriamo puntualissimi e recuperiamo i nostri zaini dai nastri della baia di consegna bagagli. Iniziano così le nostre 11 ore di scalo a Città del Messico.

Il programma è fare un giro in città. Come prima cosa andiamo in cerca di un deposito bagagli a cui affidare gli zaini.

Chiediamo informazioni a destra e sinistra ma il nostro spagnolo è ultra-debole e fatichiamo parecchio a trovarne uno. Quando finalmente lo troviamo però, la bella sorpresa: è molto economico!

Al deposito bagagli incontriamo Aylon, un ragazzo dalla California. Ha uno scalo lungo anche lui, molto più del nostro, parla spagnolo in modo fluente e non è la sua prima volta a Città del Messico. Abbiamo trovato la guida perfetta per il nostro giro in città!

città del messico

Abbiamo quindi preso un taxi dall’aeroporto al centro città. Come guidano i messicani! Immaginatevi fare lo slalom tra le auto nel traffico di Milano, ecco, benvenuti a Città del Messico.

In realtà l’aeroporto è in una zona abbastana centrale della città e il nostro viaggio in taxi è abbastanza breve. Anche se non fate uno scalo lungo ma magari avete “solo” 4 ore da spendere, direi che è fattibile farsi un giro in centro. Magari solo in taxi (che non è per niente costoso) se volete vedere più cose.

Comunque, parlare di “centro” a Città del Messico è un po’ una bestemmia dato che stiamo parlando di una zona urbana con decine di milioni di abitanti.

Una volta scesi dal taxi notiamo che non c’era molta gente in giro, nonostante la città sia conosciuta per la sua vita frenetica. Effettivamente sono le 6 di domenica mattina. Approfittando della relativa calma per le strade decidiamo di esplorare la città a piedi.

città del messico

Un po’ di Storia

Ciudad de México è la capitale e la città più popolosa del Messico, è anche uno dei centri finanziari più importanti nelle Americhe. E’ situata nella “Valle de Mexico”, una larga valle nelle alte pianure nel centro del Messico nello stato di Puebla.

Si trova ad una altitudine di più di 2200 metri sul mare!

La popolazione dell’intera area urbana di Città del Messico è di oltre 21 milioni di persone, rendendola la più grande area metropolitana dell’emisfero occidentale, il decimo agglomerato urbano e la più grande città di lingua Spagnola al mondo.

Città del Messico - Monumento a la Revolución

La capitale del Messico è sia la più antica capitale nelle Americhe sia una delle due fondate dagli Amerindi (Nativi Americani), l’altra è Quito, capitale dell’Ecuador.

Originariamente la città era stata costruita dagli Aztechi in un’isola del lago Texcoco nel 1325 con il nome di “Tenochtitlan”. Venne quasi interamente distrutta nel 1521 durante l’assedio di Tenochtitlan e, successivamente, ri-progettata e ri-costruita seguendo gli standard urbani spagnoli.

Nel 1524 viene creato il comune di Città del Messico, conosciuto con il nome di “Mexico Tenochtitlan” e per il 1585 era ufficialmente conosciuto come “Ciudad de Mexico”. Il comune fungeva da centro politico, amministrativo e finanziario per la maggior parte dell’impero coloniale spagnolo.

città del messico

Una Meraviglia Senza Fine

Alla fine abbiamo passeggiato per più di 8 ore. Strada dopo strada, piazza dopo piazza, un edificio dopo l’altro mi sono sentito come se avessi potuto camminare un mese senza riuscire a vedere tutti i luoghi principali che la città offre.

Abbiamo letteralmente vagato a caso e ad ogni isolato abbiamo incontrato qualche edificio particolare o storico. Immaginate quanti ce ne sono!

Una delle cose più impressionanti è stata quando siamo saliti all’ultimo piano dell’edificio più alto della città, la Torre Latinoamericana. Qui si trova un ristorante con una vista panoramica a 360°.

I proprietari sono stati così gentili da lasciarci sbirciare dalle finestre gratis. Quello che ho visto è indescrivibile: edifici e strade  a perdita d’occhio in tutte le direzioni!

città del messico - vista dall'alto

Le Mie Considerazioni

La città, almeno per quel che ho visto, mi è piaciuta molto: è una città viva, con diversi stili di architettura tra un quartiere e l’altro. Oh e il cibo di strada è davvero ottimo!!

L’unica cosa negativa è stata non aver più tempo per esplorare più luoghi. Chiaramente qualche ora o una giornata non sono sufficienti per fare la conoscenza di questa città.

Direi che se volete davvero poter dire di aver visto Città del Messico, dovreste fermarvi almeno 2 o 3 giorni. Ne vale la pena!

Ecco un link dove trovare i voli più economici per raggiungere questa stupenda capitale!

Cosa Vedere Durante uno Scalo Lungo a Città del Messico

Sono un fan di 007 e quindi come prima cosa volevo vedere i luoghi dove è stata girata la famosa parata per “El Día de los Muertos” nel film Spectre. Si tratta dello Zocalo che è la piazza principale. Da lì a piedi sono raggiungibili molti altri punti di interesse. Li ho approfonditi in quest’altro articolo: Cosa Vedere In Poche Ore a Città del Messico.

Città del Messico è Sicura?

Nel comporre l’itinerario del mio viaggio in Messico non ho nemmeno inserito questa città tra quelle da visitare. Più precisamente, ho deciso di non dedicarci una giornata intera ma ho scelto un volo con scalo lungo il più possibile per vederla comunque.

Il motivo di questa decisione è che, informandomi in internet, avevo letto molte brutte esperienze dal punto di vista della sicurezza. Storie di rapimenti, rapine e chi più ne ha più ne metta. Aylon stesso ci ha raccontato di esser stato minacciato all’arma bianca una volta e aver dovuto vuotar le tasche.

Tuttavia, tenendo a mente che sono stato in città solo poche ore durante uno scalo lungo e perlopiù di mattina, posso affermare che la situazione non è così drammatica, anzi.

Certo non ho osato niente, anzi ho usato tutte le precauzioni nel playbook. Pochi soldi divisi in più tasche, niente vestiti costosi, niente orologi, telefono economico, solo taxi gestiti da compagnie ufficiali e percorso vie principali. Le solite precauzioni che, a dire il vero, uso anche per girare in Italia.

Alla fine i Messicani che ho incontrato (tassisti, gente a cui abbiamo chiesto informazioni, ecc) sono stati davvero gentili e ospitali. E’ anche grazie a loro che mi sono innamorato del Messico.



Booking.com

2 commenti

    • Paolo

      Ciao Ele! Tecnicamente se è uno scalo vero e proprio il bagaglio in stiva viene automaticamente spostato nel vettore successivo.
      Nel mio caso per la compagnia aerea questo non era uno scalo ma due viaggi diversi uno dall’Italia a Città del Messico e poi l’altro da Città del Messico ad Acapulco.
      Come fare a capire quindi se per la compagnia è uno scalo oppure sono due viaggi distinti? Per fortuna è super facile: se il tuo biglietto riporta come destinazione la tua destinazione finale tutte le tappe intermedie sono scali e al tuo bagaglio in stiva ci pensa la compagnia aerea. Se invece hai più di un biglietto aereo (il mio caso) allora negli aeroporti di destinazione devi ritirare il bagaglio e poi rifare il check-in nel volo successivo!

Lascia un commento