Roberto Barrios
America Centrale,  Viaggi

Cascada de Roberto Barrios, Una Meta Sottovalutata

Diversamente da tutti gli altre backpackers che erano con me, dopo aver visitato le rovine di Palenque sono rimasto in città per una notte e organizzato per andarmene la sera del giorno successivo. Non avevo idea di cosa avrei fatto per tutto il giorno seguente.

La sera stessa, sono uscito per una passeggiata in città in cerca di ispirazione su cosa fare il giorno seguente. I miei obiettivi per la serata erano comprare un cappellino come ricordo del viaggio (cosa che faccio in ogni viaggio) e cenare. Camminando per le vie di Palenque, in prossimità della stazione dei bus ADO, ho trovato una piccola agenzia viaggi. Mi sono fermato e sono entrato per vedere che tour erano disponibili per il giorno seguente. Uno di questi era un’escursione poco più di mezza giornata alle cascate Roberto Barrios. Costava davvero pochissimo e quindi l’ho prenotato immediatamente.

Tra tutte le cascate della zona, quelle Agua Azul sono sicuramente le più famose ma, anche se spesso sconosciute ai turisti che transitano per Palenque, le cascate Roberto Barrios sono un luogo straordinario. Caratterizzate da acqua cristallina di color turchese che forma pozze e cascatelle, sono simili ad Agua Azul ma più a misura d’uomo. Il luogo perfetto per una giornata di relax e nuoto.

Roberto Barrios

La strada

Il furgoncino del tour mi ha prelevato dall’hotel al mattino e, dopo aver raccolto un po’ di altre persone, ci siamo diretti verso le cascate. La strada per Roberto Barrios è piena di curve e curvoni (come tante strade nel Chiapas) e l’autista, come spesso mi è successo, non aveva niente da invidiare ad un pilota di Formula 1 (se soffrite il mal d’auto attrezzatevi).

Non soffrendo di mal d’auto, la strada fino alle cascate è stata magnifica. I paesaggi del Chiapas, dal verde tropicale che si arrampica e traborda dalle formazioni rocciose grige e bianche ai piccoli villaggi indigeni immersi nella natura come piccole isole nel mare, sono veramente incredibili. Affascinato da tutto quello che scorreva fuori dal finestrino, non riuscivo a smettere di guardare.

Dopo circa mezz’oretta abbiamo girato in una stradina che porta a Roberto Barrios.

Piccola nota per chi voglia arrivare alle cascate senza tour organizzato

Se prendete un colectivo, questo è il punto dove vi lasceranno. Dovete cercare un taxi o un modo per arrivare alle cascate, che distano 13 comodissimi chilometri. Una volta arrivati c’è un piccolo posto dove si bisogna pagare l’ingresso che è di 20 pesos a testa.

Le cascate Roberto Barrios

Roberto Barrios

Alla fine della stradina c’è un parcheggio ed è lì che siamo scesi dal mini-van.

In questa escursione, l’autista, dovrei dire il pilota forse, è anche la guida e ci ha condotti per un piccolo sentiero nella giungla. Fin dall’inizio si sentiva l’acqua scorrere ma non riuscivo a vedere altro che alberi e pozze di acqua stagnante. Con ogni passo, però, lo scrosciare dell’acqua si faceva più intenso fino a che siamo sbucati in una radura e di fronte a noi una bel laghetto di acqua turchese. Ero già pronto a tuffarmi quando la guida ha detto che il sentiero continuava e ci sarebbero stati posti migliori per nuotare. Fatto un altro centinaio di metri siamo arrivati a delle cascate vere e proprie con una pozza sottostante. Questa era occupata da numerose persone, tutti locali. Siamo scesi un altro po’ e abbiamo trovato un’altro laghetto, bellissimo e vuoto con una bellissima vista su un grande lago turchese sottostante.

A volte le belle cose accadono quando meno te le aspetti.

Assieme agli altri ragazzi del tour, ho speso ore ad arrampicarmi su e giù per le cascate. Siamo saliti su praticamente ogni roccia possibile fino a raggiungere la prima pozza. E’ stata un’esperienza incredibile. Resa possibile anche dal fatto che l’autista è rimasto tutto il tempo a tenere d’occhio gli zaini.

Siamo andati via dalle cascate verso le 16; le cascate chiudono alle 17.

Vale la pena?

Raccomanderei quest’escursione a chiunque voglia farsi un bel bagno o rilassarsi in un posto non affollato da turisti.

Se ci andate da soli sappiate che la gente del luogo è super disponibile e gentile.

Lascia un commento