Europa,  Viaggi

Tre Giorni a Bruxelles: Itinerario e Guida

Bruxelles è una città molto sottovalutata, non so perché non goda di fama pari alle altre grandi capitali europee: la città belga mi ha stupito per la sua autenticità, fatta di atmosfere uniche, locali e prodotti d’eccellenza, arte e storia.

Andateci e vedrete che vi lascerà un bellissimo ricordo.

Perché Bruxelles

Perché è una bellissima città che, secondo me, esprime al meglio un sacco dei tratti caratteristici più belli d’europa. Inoltre, gli amanti del cibo troveranno cucine tipiche di tutto il mondo inclusa, ovviamente, quella locale che è molto buona.

Conosciuta per ospitare la sede del parlamento europeo, Bruxelles è molto di più. Infatti ci troverete anche alcuni dei landmark più belli d’europa come, ad esempio, la Grand Place, ovvero la piazza principale della città dichiarata Patrimonio Mondiale dall’UNESCO nel 1998.

In più, i voli per la capitale del Belgio sono veramente economici, soprattutto in bassa stagione quando fa più freddo. Per fortuna il clima non è mai freddissimo e la città è ampiamente godibile.

Come arrivare a Bruxelles dall’aeroporto

ryanair

Ci sono due aeroporti, Zaventem e Charleroi, e su entrambi volano compagnie low cost.

L’aeroporto di Zaventem è situato a nord/est rispetto al centro città a una ventina di minuti di treno di distanza.

L’aeroporto di Charleroi è invece decisamente più lontano, a sud della città e potete raggiungere Bruxelles sia in autobus sia in treno.

Dall’aeroporto Charleroi al centro città

Ci sono varie opzioni, io ho scelto il bus-shuttle che è la migliore per prezzo\comodità. Ne parte uno ogni ora e in un’ora circa sarete in centro. Il Bruxelles City Shuttle per 14 euro a tratta (28 quindi per andata e ritorno) vi porta alla stazione dei treni di Bruxelles Midi che se non ho capito male corrisponde a Bruxelles Sud.

Da qui potrete poi prendere il treno o, meglio, la metro, per Bruxelles Central o, se avete buona voglia, camminare fino al centro (ma è un po’ di strada), l’ho fatto al ritorno. Se prendete la metro, la fermata più vicina alla Grand Place è quella della borsa (“Bourse”).

Informazioni utili

Non ho trovato le macchinette per fare i biglietti della metro molto intuitive: hanno una rotella per selezionare le voci del menu ma ho scoperto solo dopo un po’ (sentendomi un deficiente) che per confermare bisogna schiacciare la rotella giù come un bottone. Il problema è comune tanto che il sito brussels.info dice:

GO machines – they are at every metro station and largest bus and tram stops. However there are stories of people furiously trying to operate them without success. Although there is an option to switch to English language, the controls are specific (a wheel that you spin) and the card reader is only in french and using abbreviations. That can be problematic.

Inoltre, se trovare la giusta linea della metro è molto facile, uscire dalla stazione (almeno quella di “De Brouckere”, dove dovevo andare io) non è per niente semplice, tanto che ho dovuto chiedere indicazioni su dove fosse l’uscita!

Se volete a tutti i costi risparmiare soldi, potete prendere il bus verso la stazione dei treni Charleroi Sud. Si prende appena fuori dal terminal e ci impiega una ventina di minuti. E’ possibile fare un biglietto unico comprensivo di bus fino a Charleroi e poi treno fino ad una delle stazioni di Bruxelles. Questi biglietti possono essere fatti direttamente in aeroporto e prevedono anche l’opzione andata e ritorno. Da Charleroi Sud a Brussels Central ci vuole circa un’ora.

A conti fatti è più semplice prendere il Bruxelles City Shuttle.

Itinerario e Cosa Vedere

place de la bourse bruxelles

Io sono arrivato la sera. Dopo aver raggiunto il centro e fatto il check-in in ostello (2GO4 Quality Hostel Grand Place, ve lo stra consiglio! Ve ne parlerò più avanti nel post), ho fatto un giro per le vie adiacenti e nella Grand Place (praticamente attaccata!).

L’ordine in cui ho visitato i vari landmark è, ovviamente, ottimizzato per la posizione dove alloggiavo. Se alloggerete altrove, considerate di modificarlo.

Non è un itinerario troppo stretto con i tempi: ho avuto parecchio tempo extra!

Primo giorno

Partenza presto dalla stazione centrale dei treni di Bruxelles in direzione Ghent. Mattinata spesa li e, dopo pranzo, treno fino a Bruges dove mi sono fermato fino a sera.

Ghent e Bruges

gent

Di questa città, come anche di Bruges, ho già parlato in due post dedicati (Ghent, Bruges, più un terzo: “Meglio Bruges o Ghent?“). Quindi per quanto riguarda queste due cittadine in questo post, riporto solo le mappe degli itinerari che ho seguito una volta arrivato in città.

A Ghent dovete arrivare dalla stazione dei treni al centro città. Per farlo vi consiglio di prendere il tram (fuori dalla stazione, 200 metri sulla sinistra, trovate il capolinea del tram numero 1). Una volta sceso vicino al centro, questo è il percorso che ho seguito:

Come vedete, non sono molti chilometri, anzi abbastanza pochi. Il borgo è abbastanza piccolo e la parte più bella da visitare è tutta nel centro storico che ha dimensioni contenute!

A Bruges, invece, potete tranquillamente passeggiare dalla stazione verso il centro. Così passerete già per Minnewaterpark che è stupendo! L’itinerario che ho seguito in città è il seguente:

Come vedete anche qui le distanze sono ridotte ma ho camminato molto di più che a Ghent perché la città si presta a “perdersi” e fare foto molto più dell’altra (secondo me, non tutti sono d’accordo).

Nota utile

Nel momento in cui scrivo, l’ultimo treno per tornare a Bruxelles parte da Bruges alle 23.23.

Secondo giorno

Ho scelto di dedicare il secondo giorno interamente alla città di Bruxelles. Essendo che ho alloggiato all’ostello 2go4 Grand Place che è a pochi metri dalla Grand Place, è proprio da qui che ho iniziato l’esplorazione della città.

Grand Place

La Grand Place (Grote Markt in fiammingo) è forse il posto più famoso, frequentato e fotografato di Bruxelles. Con le sue decine di edifici famosi rappresenta uno dei complessi architettonici più belli d’Europa. E’ semplicemente un luogo incredibile, specialmente la sera quando ci sono tutte le luci accese.

Tanto per sapere un minimo cosa state guardando, i palazzi che si affacciano sulla piazza sono i seguenti.

Hotel de Ville

hotel de ville brussels

Situato a sudest della piazza, la sede del Comune è il gioiello architettonico più importante ed antico della piazza. Lo noterete sicuramente per la sua torre di quasi cento metri d’altezza, sormontata da una statua di San Michele, e il tetto perforato da decine di lucernai.

E’ possibile partecipare a delle visite guidate il martedì e il mercoledì pomeriggio in francese (alle ore 14:30) e in inglese (alle ore 15:15).

Alla sinistra del Hotel de Ville, vi è una statua in bronzo, che si dice porti buona fortuna accarezzando un suo braccio. Si tratta della statua di Everad’t Serclaes, patriota del XIV secolo, deceduto per difendere Bruxelles.

Maison du Roi

Maison du Roi brussels

La Casa del Re, per molti anni residenza dei monarchi, oggi accoglie il Museo della Città (Musée de la Ville), dove si espongono manufatti del XVI secolo, come dipinti, tappeti e i piccoli vestiti del Manneken Pis.

Maison des Ducs de Brabant

Maison des Ducs de Brabant brussels

Si tratta di un complesso architettonico neoclassico, con radici stilistiche fiamminghe, composto dalle sei case della gilda.

Le Pigeon

Le Pigeon brussels

E’ la casa in cui visse Victor Hugo nel 1852, durante il suo esilio in Belgio, mi pare si trovi al civico 26 della piazza.

Le Renard, Le Cornet e Le Roy d’Espagne

In un unico edificio si trovano le sedi della gilda, Le Renard (la volpe) del 1690 e Le Cornet del 1697. Le Roy d’Espagne è famoso per le viste panoramiche dalla sua terrazza. Sulla facciata potete vedere il busto di Carlo II di Spagna, sovrano del Belgio nel XVII secolo.

Come arrivarci

Essendo la piazza principale arrivarci è semplicissimo. Salvo non siate molto distanti vi consiglio di camminare che le vie circostanti sono comunque molto belle. Altrimenti i mezzi da prendere sono:

  • Metro: linee 3 e 4, scendete alla fermata “Bourse”.
  • Tram: linee 31, 32 e 33, sempre fermata “Bourse”.
  • Autobus: linee 48 e 95 scendete alla solita “Bourse”; mentre linee 38, 65, 71 e 86 dovrete scendere alla fermata di “Gare Centrale”.

St Michael and St Gudula Cathedral

Non molto distante dalla piazza principale si trova uno degli edifici storici più belli di Bruxelles. La Cattedrale di San Michele e Santa Gudula (fiammingo Sint-Michiels en Sint-Goedele co-kathedraal) è una chiesa cattolica di stampo romano che a metà del Novecento è stata consacrata a cattedrale.

L’interno della cattedrale è molto bello, ma al tempo stesso piuttosto scuro e ombroso. A questo si aggiungono le conseguenze dello stile gotico: le lunghe navate e l’enorme altezza delle stesse fanno si che ci si senta piccolissimi all’interno di tanta imponenza.

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito web della cattedrale (in inglese, ma potete scegliere anche olandese o francese.

Come arrivare

La cattedrale si trova all’indirizzo: Place Sainte-Gudule, 1000 Ville de Bruxelles.

Se siete nelle vicinanze della Grand Place, potete arrivarci tranquillamente a piedi, altrimenti la soluzione migliore è quella di utilizzare la metropolitana. In particolare le linee M1 o M5 e scendendo alla fermata Gare Centrale e poi imboccando la Rue des Paroissiens. Si può anche prendere il bus (linee 29/63/65/66) e scendere alla fermata Parc.

La cattedrale è visitabile all’interno tutti i giorni con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 7:30 alle 18, sabato dalle 7:30 alle 15:30 e domenica dalle 14 alle 18.

Parc du Cinquantenaire

Io purtroppo ho trovato una giornata abbastanza grigia (come vedete dalla foto) ma il parco sembra promettente! E’ molto grande e bello, sicuramente tra i luoghi da visitare a Bruxelles non deve mancare il Parco del Cinquantenario. Realizzato in occasione dell’EXPO del 1880, oggi è meta perfetta per una piacevole gita fuori dal centro o per fare sport all’aria aperta.

A dominare il parco c’è un grande arco di trionfo che ricorda i cinquantanni dall’indipendenza del Belgio mentre gli edifici circostanti ospitano musei, mostre ed eventi.

Il museo più interessante e l’unico che (secondo i miei gusti almeno) valga la pena visitare è quello delle forze armate. All’interno c’è una grande esposizione con aerei e mezzi militari del passato in un ampio padiglione. L’area del parco, infatti, un tempo era una spianata utilizzata dai soldati per le proprie esercitazioni.

Atomium

Uno dei simboli della città, l’Atomium è un’avveniristica struttura in acciaio che riproduce una molecola di ferro, ingrandita 165 miliardi di volte.

Alto oltre 100 metri, all’interno delle nove sfere che lo compongono si possono trovare mostre permanenti e temporanee, mentre la sfera più alta offre una vista panoramica su Bruxelles.

Per motivi di tempo io non sono salito quindi non posso commentare le mostre all’interno, se ci siete stati fatemi sapere!

Mont des Arts

mont des arts brussels

E’ un moderno quartiere con splendidi giardini, che unisce la zona della Grand Place a quella di Place Royale. Non c’è molto da dire ma vale la pena vederlo. La sera è pieno di giovani che fanno festa all’aperto.

Brussels Comic Book Museum

Il museo del fumetto o centro belga del fumetto (CBBD) si sviluppa su oltre 4.000 metri quadrati di tutto ciò che riguarda il fumetto. Il museo è il regno dei celebri eroi dei fumetti belgi: Puffi, Tintin, Lucky Luke e molti altri.

Le esposizioni organizzate, la biblioteca e il centro di documentazione, non solo rendono il museo vivo e dinamico, ma sono veri e propri centri di documentazione sul fumetto il cui catalogo è accessibile on-line.

Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 tranne Natale e capodanno, il centro belga del fumetto diverse formule di visita: la visita guidata del museo, quella del Percorso del Fumetto o quella del museo Marc Sleen.

Place de la Bourse

Piazza della Borsa, cuore degli affari della capitale belga, si trova proprio a pochi passi dalla Grand Place. Il maestoso palazzo ottocentesco, realizzato per volere di Napoleone, domina la piazza con la sua facciata neoclassica e le colonne che ricordano quelle di un tempio greco.

La sera la piazza si riempie di gente che assiste agli spettacoli degli artisti di strada. Da chi suona a chi balla ce n’è per tutti i gusti. Penso sia il posto che per atmosfera, suoni, luci e colori mi sia piaciuto di più di tutto il mio viaggio in Belgio.

Delirium Cafè

Delirium Cafè bruxelles

Il nome deriva dalle birra Delirium e si trova in un vicolo un po’ imboscato nel centro di Bruxelles. Nonostante questo, è forse il locale più famoso della città!

E’ un posto molto caratteristico e particolare, famoso per avere una scelta di birre incredibile: il suo menu (praticamente delle dimensioni di un dizionario) include oltre 3000 birre!!

Se volete sedervi, vi conviene visitare il Delirium in settimana, quando il locale è pieno ma non impraticabile come nel weekend. Però nel fine settimana c’è anche musica dal vivo quindi se vi interessa.. beh sappiate che dovrete fare i conti con orde di assetati!

L’arredamento è spartano, il soffitto è ricoperto di vassoi, e il locale è in parte birreria in parte museo, con birre di ogni genere esposte. Per buona parte delle birre, soprattutto quelle belghe, ordinandole avrete il bicchiere corrispondente, ne hanno a centinaia e alcuni sono davvero particolari.

Il Delirum Café è aperto dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 4:00, e la domenica dalle 10:00 alle 2:00. Impasse de la Fidélité 4 -1000 Bruxelles ‎

Jeanneke Pis

Visto che si trova di fronte al Delirium, potete dare un occhio anche alla Jeanneke Pis, una statua in bronzo di una trentina di centimetri. Si tratta di una fontana che rappresenta una bambina che sta orinando. È stata realizzata da Denis-Adrien Debouvrie nel 1985 e inaugurata nel 1987.

Terzo giorno

Nel terzo e ultimo giorno avevo a disposizione solo la mattina prima di andare a prendere l’aereo.

Manneken Pis

Si tratta di una piccola statua di 50 centimetri, che raffigura un bambino nudo, che orina dall’alto di una fontana. Il Manneken Pis è uno dei simboli più rappresentativi di Bruxelles.

Si trova nella zona antica della capitale belga, fra L’Etuve e Chene, non distante dalla Grand Place.

Palais de Justice

La sede del tribunale di giustizia del Belgio è uno degli edifici più spettacolari della città! Basti pensare che, quando fu completato, era l’edificio più grande del mondo.

Grazie alle sue dimensioni (26mila metri quadrati di superficie, oltre cento metri d’altezza) e la sua ubicazione (nella zona alta di Bruxelles) l’edificio è visibile da quasi tutta la città. Vale anche il contrario, ovvero da piazza Poelaert, in corrispondenza all’ingresso principale del Palazzo, si possono contemplare le migliori viste panoramiche di Bruxelles.

Se il suo esterno è bellissimo, l’interno del Palazzo di Giustizia non è da meno e merita sicuramente di essere visitato. L’edificio dispone di due piani e di un seminterrato, tutte zone accessibili al pubblico. Vederlo dovrebbe essere una delle priorità di qualsiasi turista che si trovi a visitare Bruxelles, anche perché è gratuito.

Informazioni utili

Non è vicinissimo alla Grand Place quindi, se non siete dei camminatori, potete prendere il tram (linee 92 e 94) o la metro (linee 2 e 6, scendete a “Louise”). Per visitare l’interno, gli orari sono: da lunedì a venerdì dalle 8 alle 17, mentre è chiuso nel weekend e nei giorni festivi.

Altre cose da vedere e fare

Una passeggiata nel quartiere dell’Îlot Sacré

E’ un suggestivo quartiere storico, abbellito dalle case del Seicento e animato da decine di negozietti, botteghe, caffè storici e locali. Similmente a Place de la Bourse, offre un’atmosfera davvero indimenticabile.

Il Parlamento Europeo

Tra le cose da vedere a Bruxelles, una volta concluso il giro del centro e dei suoi quartieri, non deve mancare il Parlamento Europeo, anima di una capitale che è oggi al centro delle dinamiche politiche di tutto il Vecchio Continente. Il Parlamento si trova nel quartiere Leopold, proprio accanto alla stazione.

Due suggerimenti su dove mangiare…

Rachel (Bagels & Burgers)

E’ molto vicino alla Grand Place, quindi in posizione mega centrale.

Adatto a pranzi o cene, offre cucina francese. Io ho assaggiato un bagel ed era sensazionale!

Non posso che raccomandarlo!

Peck 47

Migliori brunch della città! E’ il primo locale che abbia visto ad offrire solo brunch ma tutto il giorno.

Vi conviene evitare le ore di punta: passando verso le 11 del mattino ho visto una lunga coda fuori in strada!

…e uno su dove dormire

2go4 bruxelles

Difficilmente raccomando un ostello, però questa volta mi sono trovato davvero bene!

Ho alloggiato al 2GO4 Quality Hostel Brussels Grand Place. La posizione è ottima e la stanza con relativi bagni era molto pulita. Non ho provato la colazione ma l’area comune, sebbene piccola, era confortevole.

L’unica cosa scomoda è che il check-in va fatto nella sede principale (“City Center”, che non è molto distante). Questa sede, ha una posizione leggermente più scomoda, ma un’area comune migliore e un arredamento particolare!

Che scegliate di stare dall’una o l’altra parte, ve lo stra-consiglio! Tra l’altro potete approfittare di uno sconto da 15€ cliccando qui (fino ad esaurimento promozione).

Lascia un commento